Mai più per sempre

Un tempo le cose erano fatte per durare. Gli stessi oggetti si riaggiustavano, si passavano di mano in mano e restavano, magari in fondo a qualche baule impolverato, ma niente era costruito per essere buttato. Tutto aveva in sé un valore illimitato, tutto era potenzialmente “per sempre”, il che significava il tempo della propria vita e quella dei figli o addirittura dei nipoti. Si lasciava che le cose invecchiassero. Se ne conservava il fascino antico, a cui si deve rispetto, per chi ha costruito, per chi ha maneggiato, per chi ha logorato.

Ora nulla diventa vecchio. Nulla ha più il tempo di rompersi o smettere di funzionare. Noi non abbiamo più il tempo di affezionarci alle cose, di sentirle importanti, di sentirle nostre.

Siamo circondanti di oggetti che non ci mancheranno una volta buttati. Oggetti che non avranno né storia, né segni. Semplicemente qualcuno un giorno ci dirà che sono passati di moda e allora, quello stesso giorno, correremo in massa a riempirci di altro.

Non abbiamo né il tempo, né lo spazio necessari a nulla. I ricordi non si toccano più. Forse questo è un altro tempo, un tempo che lasciamo andare via veloce e al quale non permettiamo di lasciare orme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *