L’amore? Meglio tardi che mai

Finché c’è vita c’è speranza. E’ quello che deve aver pensato Betty Jane Allshouse, una signora, anzi signorina, visto che Betty era ancora sigle quando, alla veneranda età di 88 anni, ha ricevuto la sua prima proposta di matrimonio. Il fortunato è Walter Lowman di dieci anni più giovane.

E’ successo al “Masonic Village” in Pensylvania, casa di riposo presso la quale risiedono entrambi i protagonisti della storia. Qui gli ospiti sono molto silenziosi e infatti, Betty è rimasta molto sorpresa, quando una sera a cena  Walter le si è avvicinato chiedendole di condividere il tavolo con lui.

“E’ stato amore a prima vista”, raccontano i due che, dopo sei mesi, lo scorso novembre si sono addirittura sposati davanti agli occhi di amici e famigliari entusiasti di questo matrimonio. Si dice che entrambi continuino a dormire nelle rispettive stanze, ma possono farsi visita in ogni momento, accompagnati dalle loro sedie a rotelle.

“Ho avuto un sacco di fidanzati, ma nessuno me lo ha mai proposto” ha dichiarato Betty che ormai da tempo aveva smesso di cercare marito. Invece, proprio quando meno se l’aspettava, una sera l’uomo giusto le si è seduto accanto, in un solitario tavolo di una silenziosa casa di riposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *