Jose Mujica, un insolito presidente

Si chiama Jose Mujica, detto Pepe. Il nome forse non vi dirà nulla ma questo signore è il presidente dell’Uruguay.

Mujica è conosciuto per essersi guadagnato il titolo di “presidente più povero del mondo”. Non è povero, ma semplicemente vive come un uomo qualunque. Infatti, la differenza con gli altri capi di stato è sostanziale: Jose dona il 90% del suo stipendio ai poveri, tenendosi per sé 2500 dollari che si fa bastare conducendo uno stile di vita sobrio e sorprendentemente normale. Vive infatti in una piccola fattoria di campagna con sua moglie, la senatrice Lucía Topolansky e i suoi cani.

Jose ha un passato da guerrigliero e ben quindici anni di prigionia alle spalle. Oggi non ha un’auto blu, ma un maggiolino azzurro degli anni ’70. Ad un giornalista della BBC che lo ha intervistato Mujica ha risposto:

“Ho vissuto in questo modo la maggior parte della mia vita. Posso vivere con quello che ho. Dicono che sono il presidente più povero, ma io non mi sento povero. Le persone povere sono quelle che lavorano solo per mantenere uno stile di vita agiato e costoso, e vogliono sempre di più. E’ una questione di libertà. Se non possedete molto, non avete bisogno di lavorare come uno schiavo tutta la vostra vita per mantenere tutto quel che avete. E quindi avete più tempo per dedicarvi a voi stessi”

Nonostante le critiche che vengono mosse contro le sue scelte politiche, il messaggio del presidente dell’Uruguay è chiaro e soprattutto testimoniato ogni giorno. A 77 anni Josè Mujica governa il suo popolo senza interessi personali, privilegi o brame cieche e insaziabili di potere. A chiunque gli chieda del suo stipendio, risponde infatti: “Questi soldi mi devono bastare perché ci sono molti Uruguaiani che vivono con molto meno!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *