Siamo già qualcuno

“Non sono niente, non sarò mai niente, non voglio essere niente. Ma ho in me tutti i sogni del mondo.”

Fernando Pessoa

E’ molto più semplice essere qualcosa e assecondare l’inevitabile svolgersi degli eventi che ci porta ad essere il tanto idolatrato qualcuno. Inconsapevolmente tendiamo ad una forma ferma e assoluta. Questo vorremmo essere. Per riuscire a dire in una parola chi siamo. Invece ci strugge l’essere identità imprecisate, in equilibrio precario tra quello che ci viene richiesto implicitamente e ciò che vorremmo essere davvero. Imprigionati in qualcosa che ci siamo ritrovati sulla spalle o che consapevolmente continuiamo ad indossare per ingannare il mondo. Come possiamo prendere un’etichetta stampata per altri cento e incollarcela addosso? Mentre dentro ci scorre la vita, giorni e giorni in cui siamo stati differenti, e di cui non abbiamo compreso che un barlume di ciò che eravamo. Sarà per quella paura di essere nulla, restare indecifrati, allontanati. Sarà per quel primitivo bisogno di dare un nome alle cose. Ecco ce l’abbiamo, un nome intendo. E anche un volto e una storia. Siamo già qualcuno e molto spesso quello che, con ansia e affanno cerchiamo di essere, è il nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *