Il sogno della barista Kathryn

“If you can dream it, you can do it” così recita una celebre frase di Walt Disney ed è un po’ quello che è successo a Kathryn Thompson. Il sogno di questa nonna del North Carolina è sempre stato quello di visitare Disney World ma il costo del viaggio, al di fuori della sua portata, le ha sempre impedito di realizzarlo. Un giorno però Kathryn, da dietro il bancone dell’Acorn Coffe Shop, il bar del campus nel quale lavora, deve aver raccontato la sua storia alle persone giuste. Lucy Smith-Williams e Taylor Zisholtz, due studentesse universitarie, l’hanno infatti ascoltata e, colpite dal magico desiderio della barista, si sono prese a cuore la causa. “In un mondo dove tutti sono così freddi, mantengono i loro desideri e i loro sentimenti tutti per loro. Kathryn invece è una porta aperta, che accoglie tutti e lavora sodo” ha dichiarato infatti una delle due ragazze.

Le studentesse, all’insaputa della donna, hanno così creato una pagina facebook “GoFoundMe” per raccogliere i fondi necessari a permettere a lei e alla sua famiglia di raggiungere il parco a tema dei suoi sogni. L’obiettivo fissato era di 6500 dollari, ma in poco meno di tre settimane il traguardo sperato è stato addirittura superato grazie alle donazioni del gruppo studentesco Elon, la comunità esterna e la donazione di mille dollari da parte di una dipendente GoFounMe. Il lunedì seguente le due studentesse sono tornate al bar di Kathryn e, prima che lei iniziasse il suo turno di lavoro, le hanno comunicato che il suo sogno stava per diventare realtà.

La sorpresa è stata quindi filmata e pubblicata sul giornale studentesco, anche se una così bella notizia era destinata a fare il giro del mondo. La donna, visibilmente commossa, all’idea di poter visitare finalmente Disney Word insieme ai nipoti, al figlio e alla nuora ha manifestato la sua gratitudine tra le lacrime: “E’ un sogno che si avvera. Amo tutti voi”. E poi ha continuato: “Sono entusiasta di andare per vedere gli occhi di mia nipote che si illuminano quando vedrà Topolino. Spero che non avrà paura di lui”. A certi sogni del resto non basta crederci da soli, bisogna farlo insieme a qualcun’altro che ha un cuore grande e per fortuna un po’ bambino come il tuo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *