Il bisogno di credere

Che sia Dio o se stessi, che sia un’idea balenata all’improvviso o una chimera che si insegue da anni, tutti abbiamo bisogno di credere in qualcosa. Senza sosta, inseguendone il profilo con un impeto che non si placa mai.

E’ la necessità di ancorarsi da qualche parte per non perdersi in mezzo alla tempesta, per guadagnarci un angolo di Paradiso ora o forse più tardi oppure seguire una strada che non c’è ancora ma abbiamo deciso di tracciare lo stesso.

Se ci credi esiste, se ci credi si avvera. E’ questa la chiave che ci permette di spalancare qualunque porta. Di frantumare ostacoli come paure. Io credo in questa formula, in questa legge, in questa verità, in questa causa, in questo sentimento. Credere è lasciare alla vita il permesso di tuffarsi nell’ignoto e da lì prendere la sua piega. E’ il moto che vince l’inerzia e ci conduce là dove era giusto che arrivassimo.